VENTI DI CRISI. Salvini: se M5s non vota decreto Aiuti parola passi a italiani

«Se il governo fa le cose fa avanti, se va avanti con ricattini e litigi no. Io prendo per buone le parole di Draghi quando ha detto che non governa senza il M5s. Se i 5S non vota un decreto della maggioranza, fine, parola agli italiani. Si va a votare. Se vanno avanti così mi pare che la strada sia segnata, lasciamo perdere altre robe strane»: lo afferma Matteo Salvini. Che spiega: «Ho ben chiaro che gli italiani sapranno cosa scegliere al voto. Non vedo l’ora che gli italiani possano tornare a dire la loro. Noi siamo leali e responsabili, senza la Lega questo governo non sarebbe nato ma servono l’azzeramento della Fornero e la pace fiscale. La soglia minima per la flat tax va poi aumentata. Saranno mesi complicati ma la Lega c’è, se si va avanti con mance e mancette non è il bene del Paese».