Alla poetessa Francesca Matacena il Premio Megaris

«L’associazione Culturale Megaris, da me presieduta sin dalla nascita,  30 anni fa persegue obiettivi culturali sul territorio nazionale ed internazionale tra cui il Premio Megaris, oggi giunto alla sua 29esima edizione. L’associazione organizza, inoltre, diversi momenti di riflessione culturale come quelli  sulla storia di Napoli e sulla vita di Enrico Caruso; esposizioni in tutta Italia, da Merano alla Calabria e a Norimberga. Abbiamo rilanciato la tecnica pittorica del fumo di candela, che oggi ha suscitato l’interesse del Ministero dei Beni culturali, al fine della istituzione di una scuola». Il presidente Carlo Postiglione saluta il ritorno del Premio Megaris dopo la sospensione legata alle restrizioni per il Covid: «Con il Premio Megaris e le sue articolazioni Letterarie e Pittoricofotografiche, abbiamo portato alla ribalta giovani promesse in questi campi, segnalando gli uni alle case editoriali, e gli altri ad affermati intermediari per assegnare le loro opere. Siamo davvero felici di poterlo consegnare di nuovo dal vivo, unendo più edizioni, fino al prossimo bando che partirà in autunno», spiega. Nella folta lista dei premiati spicca la poetessa Francesca Matacena della quale pubblichiamo il componimento vincente.