Benzina: il prezzo doveva scendere, invece sale ancora

Il prezzo della benzina e del diesel alla pompa sale ancora. La Verde tocca 2,073 al litro (in rialzo di 1,05 centesimi). Rispetto alla settimana precedente aumenta anche il gasolio che si attesta a 2,033 euro al litro (+2,7 centesimi).

«Da quando è iniziata la guerra – dice il presidente dell’Unione Nazionale Consumatori, Massimiliano Dona – nonostante il taglio di 30,5 cent del Governo, un litro di benzina costa oltre 22 cent in più, con un rialzo del 12,1%, pari a 11 euro e 20 cent per un pieno da 50 litri, mentre il gasolio è maggiore di oltre 31 cent al litro, con un balzo del 18,1%, pari a 15 euro e 57 cent a rifornimento. Rispetto all’inizio dell’anno, la benzina è aumentata del 20,6%, pari a 17 euro e 72 cent per un pieno di 50 litri, 425 euro su base annua, il gasolio è lievitato del 28,3%, 22 euro e 43 cent a rifornimento, equivalenti a 538 euro annui. Un disastro».