BON TON Apparecchiare un tavolo di fine estate 

Antonio Ventura Coburgo de Gnon

Apparecchiare un tavolo, per un pranzo o una cena è sempre, almeno per me un gioco di colori e di stile. Tengo sempre ben presente le regole del galateo. Ah! Scusate, ora si dice “bon ton”. Da monsignor della casa, ad oggi, le regole di galateo, si sono evolute ed adattate alla vita di oggi, creando delle nuove regole e recuperandone delle vecchie. Questa che vi propongo è per 4 persone alla fine dell’estate sul mio balcone/terrazzo. Con il colore ho cercato di trattenere il sole che ormai tramonta sempre prima. Ed ecco il perché del giallo tout court.

Dalla tovaglia ai piatti ai tovaglioli ed alle posate, placcate oro. Mi sono sbizzarrito nell’utilizzare per due commensali le posate barocche e per gli altri compreso me, delle posate, sempre dorate, dal design modernissimo. Il coltello sembra richiamare un bisturi, nella forma. Ma dalle foto vi potrete rendere conto e se avete consigli o dubbi o richieste di chiarimenti, scrivetemi, e vi risponderò.