Cultura Globale della Salute: c’è un italiano ai vertici

UN ITALIANO ENTRA PER LA PRIMA VOLTA NEL BOARD MONDIALE DI ESPERTI DELL’INTERNATIONAL WELL BUILDING INSTITUTE: IL PRESIDENTE SIMA ALESSANDRO MIANI NOMINATO NEL GOVERNANCE COUNCIL DELL’IWBI

È la prima volta che un italiano entra nel board mondiale degli esperti (Governance Council) di International WELL Building Institute (IWBI) di New York, organizzazione leader a livello mondiale che riunisce operatori di fama internazionale, afferenti agli ambienti della salute pubblica, del settore immobiliare, delle grandi corporate attente al benessere della persona e della promozione della cultura globale della salute.

IWBI ha annunciato la nomina del Professor Alessandro Miani – Presidente della Società Italiana di Medicina Ambientale (SIMA) e docente di Prevenzione Ambientale all’Università degli Studi di Milano – tra i membri del suo Governance Council, organo consultivo che collabora alla definizione, adozione e valutazione degli standard di certificazione WELL per la salubrità degli edifici.

“IWBI è onorata di potersi avvalere del contributo, della visione e dell’esperienza del Prof. Alessandro Miani nel nostro Governance Council”, ha dichiarato Rachel Hodgdon, Presidente e CEO di IWBI. La conoscenza e le competenze del professor Miani delle interconnessioni tra le scienze dell’ambiente e le strategie di tutela della salute pubblica sono perfettamente in linea con la mission di IWBI, che consiste nel porre il benessere delle persone al primo posto. Sono quindi molto grata di avere l’esperienza del Prof. Miani nel nostro Governance Council”.

“Come Società Italiana di Medicina Ambientale riteniamo che i luoghi in cui viviamo e lavoriamo ogni giorno rappresentino uno dei principali determinanti della nostra salute e che nell’ambito dell’approccio One Health vada ricompresa la cosiddetta resilienza urbana. Come esseri umani esistiamo infatti solo nel quadro del nostro rapporto con l’ambiente circostante – sia naturale che artificiale – compresi gli spazi urbani e quelli indoor, dove trascorriamo la maggior parte del nostro tempo”, ha affermato il professor Alessandro Miani. “La progettazione di questi luoghi, l’attenzione ai metodi e materiali di costruzione, oltre alla qualità dell’aria indoor, rappresentano una sfida cruciale alla luce del principio di precauzione che ispira l’azione del nostro impegno in tema di Medicina Ambientale. Non posso quindi che essere felice di adoperarmi con IWBI per migliorare la qualità degli ambienti urbani e indoor”.