DA DONNA A DONNA. LA CASA: come muoversi per acquistarla 

GLI IMMOBILI SONO UN BENE PREZIOSO E COME TALI VANNO TRATTATI

di Stella Pilleci

Spesso l’acquisto di un immobile è l’investimento dei risparmi di una vita e ancor di più sono rate di mutuo che pesano sul bilancio mensile. Quando ci si approccia all’acquisto di un immobile, il primo passo che consiglio, è recarsi in banca, se non si dispone dell’intero importo, per procedere con una verifica reddituale, richiedendo all’istituto di credito la  predelibera (questa crea una certa sicurezza sulla disponibilità finanziaria). La predelibera generalmente ha una validità di 6 mesi: tempo sufficiente per la ricerca di un immobile.

Trovato l’immobile o da privato o per mezzo di un’agenzia (va verificata la professionalità dell’agente: iscrizione all’albo altrimenti non ha diritto ad alcun compenso) si verificano le caratteristiche dell’immobile con le planimetrie depositate in catasto: non deve esserci discordanza tra la rappresentazione grafica e la distribuzione degli spazi interni dell’immobile. Lo step successivo è la proposta di acquisto, con versamento della caparra confirmatoria: entrambe le parti si impegnano affinché tutto venga portato a buon fine ed in caso di ripensamento l’acquirente perderà la caparra mentre il venditore dovrà restituire il doppio della caparra. 

Una visura ipocastale certificherà se ci sono o no ipoteche su quell’immobile 

La scelta del notaio è a discrezione dell’acquirente. 

Sulle imposte relative parleremo in un prossimo articolo.  

Stella Pileci: Advisor Immobiliare 

https://stellapileci.com/