DESTRA IN FRANTUMI. Meloni: Salvini sparito da elezione Mattarella 

«AI PARTITI DI CENTRODESTRA VA CHIESTO SE OBIETTIVO E’ SCONFIGGERE SINISTRA O FRATELLI D’ITALIA» 

«Non sento Salvini dal giorno della rielezione di Mattarella»: lo afferma Giorgia Meloni nel corso della conferenza stampa di presentazione della Conferenza programmatica di Fdi.

«Credo che si debba chiedere agli altri partiti di centrodestra se l’obiettivo è battere la sinistra o battere Fdi. Vedo segnali altalenanti. Non vedo che l’obiettivo sia quello di battere la sinistra, delle volte ho l’impressione che la priorità di tutti non sia quella di dare un governo di centrodestra al Paese ma piuttosto si voglia riproporre una maggioranza arcobaleno» insiste la leader di Fratelli d’Italia. 

Sulle Regionali in Sicilia, già materia di scontro, Giorgia afferma: «Lega e Fi dicono, per una ragione a me non chiara, di non avere una convinzione circa la candidatura di Nello Musumeci. A me pare, invece, che Musumeci sia stato un ottimo presidente di Regione, è un governatore uscente che ha ben lavorato e di norma vengono ricandidati. Ora non so per quale ragione questo dovrebbe essere l’unico caso in cui non accade. Ovviamente stiamo facendo degli sforzi». 

Sulle elezioni in Francia Meloni osserva: «Ho trovato le posizioni di Marine Le Pen molto meno impresentabili di quanto dite voi giornalisti. le ho trovate sensate e spesso ho condiviso quello che diceva. Questa dell’estremismo è un’etichetta che ti appiccica il mainstream quando ti ritiene pericoloso. E lo so sulla mia pelle».