Francesco: «Piuttosto che operarmi mi dimetto». Ma tre papi sarebbero davvero troppi

«Piuttosto che operarmi mi dimetto»: le parole di Papa Francesco, costretto da più di un mese su una sedia a rotelle per il dolore al ginocchio, mandano in tilt il mondo dell’informazione. 

«Il Papa si avvicina alla fine del suo pontificato?» titolano Washington Post e Le Figaro. 

Segnali, Bergoglio ne sta mandando. Il 28 agosto farà visita a L’Aquila, legata alla memoria di Celestino V, il primo capo della chiesa cattolica ad abbandonare: era il 1294. E ha indetto anche un concistoro per la creazione di 16 nuovi cardinali elettori nonché convocato una riunione straordinaria tra tutti i porporati per la riforma della curia. Di rinuncia si era già parlato un anno fa, quando fu ricoverato per un intervento al colon. «Non mi è passato neanche per la testa», chiarì poi alla radio spagnola.