INPS. Un lavoratore su 4 guadagna meno di chi percepisce il Reddito di Cittadinanza

Il 23% dei lavoratori italiani guadagnano meno di quanto sarebbe loro assicurato dal Reddito di cittadinanza (780 euro al mese). La quota include lavoratori assunti con contratti part time. Si tratta nel complesso di circa 5 milioni di persone. Più in generale la retribuzione media lorda pro capite nel 2021 risulta pari a 24.097 euro, compresi i contributi a carico del dipendente, un valore ancora inferiore a quello del 2019 (-0,2%) . Per le donne la retribuzione è più bassa in media del 25% rispetto a quella degli uomini e paro a 20.415 euro. Lo dice il rapporto dell’ines. 

Secondo l’Istituto «se il quadro occupazionale appare promettente segnali più preoccupanti vengono dalla dinamica retributiva. I lavoratori dipendenti che percepiscono meno di 9 euro lordi l’ora in Italia sono 3,3 milioni, il 23,3% del totale. Il reddito reale è inferiore rispetto a due anni fa a causa dell’inflazione.