LA RESA DEI CONTI. Zaia: risultato deludente per la Lega. Affrontarlo con serietà

«Sono cento tondi i parlamentari della Lega al lavoro da domani: siamo il secondo partito del centrodestra e ce la giochiamo con il Pd come secondo. Conto che per almeno cinque anni si tiri dritto senza cambiamenti con una maggioranza chiara di centrodestra»: lo dice Matteo Salvini all’indomani delle elezioni che lo hanno visto inciampare. «Il voto degli elettori va rispettato, perché, come diceva Rousseau nel suo contratto sociale, il popolo ti delega a rappresentarlo, quando non lo rappresenti più ti toglie la delega. E’ innegabile come il risultato ottenuto dalla Lega sia assolutamente deludente, e non ci possiamo omologare a questo trovando semplici giustificazioni». Lo dice il governatore del Veneto Luca Zaia. «E’ un momento delicato per la Lega ed è bene affrontarlo con serietà perché è fondamentale capire fino in fondo quali aspetti hanno portato l’elettore a scegliere diversamente».