VENERDI’ 2. Associazione Veneti a Roma celebra in anteprima beatificazione di Papa Luciani

Domenica 4 settembre, a San Pietro, Papa Francesco proclamerà beato Giovanni Paolo I, al secolo Albino Luciani, bellunese, vescovo di Vittorio Veneto e Patriarca di Venezia. Giovanni Paolo I è il sesto dei Pontefici del Novecento per i quali è stata introdotta la Causa di beatificazione e canonizzazione, che ha portato già al culto della Chiesa universale Pio X, Giovanni XXIII, Paolo VI e Giovanni Paolo II.

Venerdì 2 settembre, la proclamazione sarà introdotta da una celebrazione dedicata alla memoria del Santo Padre. L’evento “Aeternum Albino Luciani. Papa Giovanni Paolo I: da uomo a beato” è organizzato dall’Associazione dei Veneti a Roma, in collaborazione con l’Associazione dei Bellunesi nel Mondo (sezione di Roma) e con il patrocinio della Regione Veneto ed è in calendario presso la Basilica di San Marco Evangelista in Campidoglio a Roma e sarà moderato dal Professor Paolo Scandaletti, che ne sarà anche il curatore. Sino previsti interventi dedicati al ricordo di Albino Luciani  e testimonianze illustri. La Dottoressa Aurora Colladon, Presidente dell’Associazione dei Veneti a Roma, formulerà i saluti iniziali. Seguiranno quelli dell’Architetto Oscar De Bona, Presidente dell’Associazione dei Bellunesi nel mondo (ABM) e dell’Unione Nazionale Associazione Immigrati e Emigrati (UNAIE).

Paolo Scandaletti introdurrà il convegno e le relazioni di S.E. Cardinale Beniamino Stella, postulatore della causa di beatificazione di Papa Giovanni Paolo I; della Professoressa Iria Tancon, pronipote brasiliana di Papa Giovanni Paolo I e del Dottor Loris Serafini, membro del comitato scientifico della Fondazione Vaticana Giovanni Paolo I e Direttore della Fondazione Papa Giovanni Paolo I e del Museo-Casa natale di Albino Luciani di Canale D’Agordo. Non mancherà un momento dedicato all’arte, a cura del maestro Roberto Di Costanzo: l’artista donerà a Sua Eminenza Cardinale Angelo De Donatis, Titolare della Basilica di San Marco Evangelista in Campidoglio, un’opera a pastello e sanguigna. L’opera sarà svelata durante la celebrazione e ritrae il pontefice sorridente. Prevista anche l’esposizione dei bozzetti di arte sacra preparatori della Via Crucis a Roma, tenutasi presso la Chiesa di San Gregorio Nazianzeno, inserita all’interno del complesso di Palazzo Valdina, sede degli uffici della Camera dei Deputati.