LOLLOBRIGIDA. Reddito cittadinanza ha fallito: cambiarlo è un dovere 

AgenPress –  «Sicuramente Giorgia Meloni è la leader del primo partito italiano e sente il peso di questa responsabilità». Così il capogruppo di Fratelli d’Italia alla Camera, Francesco Lollobrigida nella conferenza stampa post voto. E sull’assenza della leader all’incontro con i giornalisti ha aggiunto: «Oggi Giorgia si è dedicata ad approfondire dei dati con quella riflessione che deve fare chi sa che potrebbe in futuro avere dei ruoli che la Costituzione prevede. Mai ragionato nel centrodestra con il bilancino: a volte la Lega era il primo partito, altre volte Forza Italia. Ora FdI è alla guida del centrodestra. Gli elettori vogliono chiarezza: il governo Draghi, al di là della sua guida, è stato penalizzato e chi ne ha fatto parte ha avuto la peggio», ragiona. «Tra le priorità del prossimo governo ci sarà la legge di stabilità che è alle porte: bisognerà lavorare con un confronto attento con l’attuale governo senza dimenticare che la vittoria elettorale porta alla necessità di realizzare subito alcuni impegni. I rapporti con gli altri leader sono e resteranno costanti. Il tentativo è di creare polemiche che non esistono. Ci sono dichiarazioni cortesi da parte degli altri leader con Giorgia Meloni. I numeri non sono stati mai l’oggetto da cui si parte per creare delle squadre di governo: puntiamo alla qualità, senza guardare nemmeno alle tessere di partito». Poi la riflessione sul reddito di cittadinanza: «Uno Stato serio si occupa dei deboli, al di là delle questioni nominalistiche. Il reddito è fallito e va cancellato, ma questo non significa lasciare i deboli senza sostegno. Poi dobbiamo lavorare per politiche attive sull’occupazione».