Mosca minaccia: nuovi attacchi su Kiev, ma l’operazione finirà presto 

A Mariupol i russi avrebbero iniziato la dissepoltura dei corpi seppelliti nei cortili delle case

Il ministero della Difesa di Mosca minaccia: aumenterà il numero di attacchi e la portata dell’offensiva contro la capitale Kiev. Intanto il Servizio di sicurezza dell’Ucraina sulla base di intercettazioni accusa la Russia di aprire il fuoco contro il suo stesso territorio e incolpare l’Ucraina. «Viene fatto per affermare che è una provocazione degli ucraini» sarebbe l’affermazione nella telefonata intercettata, attribuita a un soldato russo. 

A Mariupol i russi avrebbero iniziato la dissepoltura dei corpi seppelliti nei cortili delle case e gli occupanti non permetterebbero di seppellire i corpi delle persone uccise, mettendo un sorvegliante in ogni cortile. Il motivo della dissepoltura è sconosciuto.

«L’operazione militare speciale della Russia in ucraina finirà presto, non la allungheremo» avrebbe affermato il vice presidente della Commissione Affari Esteri del Consiglio della Federazione Russa Andrei Klimov.