OGGI LO CHEF CONSIGLIA. Tagliatelle al ragù di funghi misti

Antonio Ventura Coburgo de Gnon

Ho impastato farina 0, uova, e funghi, precedentemente trifolati e ridotti a crema con il mixer. Sempre fino ad ottenere un composto lavorabile. Ripeto sempre che il composto deve essere duro, ma nello stesso tempo elastico. Capisco che sia difficile da immaginare, ma a furia di impastare poi vi diventerà naturale sapere quando l’impasto è pronto. Quindi stendete la sfoglia, e tagliate le tagliatelle a mano o con i vari attrezzi. Potete farne delle pappardelle dentate o lisce. Questo dipende solo dalla vostra fantasia. Per il ragù di funghi, olio di semi di girasole uno spicchio belle grosso d’aglio e un bel mazzetto di prezzemolo. Quando l’aglio avrà insaporito l’olio tuffate i funghi, e coprite con il coperchio. Ho utilizzato tutti i funghi che ho trovato sul mercato, dal “nobile” porcino, al “proletario” champignon. Una volta cotti a metà, aggiungere la salsa di pomodoro ed un dado di funghi porcini. Lasciare cuocere. Mi raccomando per la quantità di pomodoro: non deve essere molta, il ragù deve essere cremoso. Se usate del dado, attenzione a salare, i dadi hanno già una bella dose di sapidità. Una volta lessate le tagliatelle, impiattate e cospargetele di ragù.