Putin minaccia l’Europa: darò il mio gas all’Asia e non avrete possibilità di sostituirlo

LO ZAR: RAFFORZEREMO IL COMMERCIO CON PARTNER PIU’ AFFIDABILI PER LA RUSSIA 

Vladimir Putin torna a minacciare sul gas: «Adesso non c’è possibilità di sostituire il gas russo in Europa. Gli attacchi dei partner europei sul rifiuto delle forniture di risorse energetiche russe destabilizzano la situazione e fanno salire i prezzi. La decisione di Mosca di rifiutare le valute dei Paesi ostili è un obiettivo strategico per rafforzare il commercio con partner più affidabili». Il presidente russo inoltre ha chiesto al governo di reindirizzare l’export di energia dall’Europa all’Asia e di preparare le infrastrutture per rendere possibile questo processo. «L’Europa è pronta ad abbandonare l’agenda verde e ad affidarsi nuovamente all’energia fossile» dice, affermando poi che i Paesi dell’Ue stanno ulteriormente destabilizzando il mercato dell’energia e aumentando i prezzi per i loro cittadini. Vogliono abbandonare le risorse energetiche della Russia, ma i tentativi dell’Occidente di rinunciare alle fonti energetiche russe influenzeranno inevitabilmente tutta l’economia globale.