Rai. Gigi D’Alessio. Uno come Te da piazza Plebiscito in diretta sull’ammiraglia 

 

LA PIAZZA E’ GIA’ SOLD OUT PER IL CONCERTO-EVENTO ALLESTITO PER CELEBRARE I PRIMI 30 ANNI DI CARRIERA!

Il 17 giugno in diretta in prima serata su RAI 1 e su RADIO 2 da Piazza del Plebiscito a Napoli UNO COME TE – Trent’anni insieme”, il concerto-evento che celebra i primi 30 anni di musica e di grandi successidi GIGI D’ALESSIO!

D’Alessio ripercorrerà la sua carriera musicale e televisiva attraverso le sue canzoni. Ad accompagnarlo ci sarà un’orchestra diretta dal Maestro ADRIANOPENNINO e tantissimi ospiti, fra i qualiAMADEUS, ALESSANDRA AMOROSO, FIORELLO, VANESSA INCONTRADA, ACHILLE LAURO, LDA, FIORELLA MANNOIA, VINCENZO SALEMME, EROS RAMAZZOTTI, ALESSANDRO SIANI, MARA VENIER, ANDREA DELOGU, STEFANO DE MARTINO, MAURIZIO CASAGRANDE, CLEMENTINO, LUCHÈ, GEOLIER, LELE BLADE, MV KILLA, SAMURAI JAY, ENZO DONG, VALE LAMBO…

Con il supporto di RAI per il Sociale, durante la diretta del concerto evento sarà promossa la raccolta fondi straordinaria con il numero solidale 45592, lanciata dalla Fondazione Santobono-Pausilipon di Napoli, per accogliere e curare i bambini affetti da patologie gravi provenienti dall’Ucraina.

Dopo la data SOLD OUT del 17 giugno, Gigi D’Alessio tornerà sul palco di Piazza del Plebiscito a Napoli il giorno seguente, sabato 18 giugno, per continuare a festeggiare con il pubblico che in questi anni lo ha sempre amato e supportato.

I biglietti per il live del 18 giugno sono disponibili nei circuiti di vendita e prevendita abituali.

Per ulteriori informazioni consultare il sito: www.friendsandpartners.it.

Nel luogo simbolo della sua città, scaldato dal grande abbraccio del pubblico, Gigi emozionerà e coinvolgerà i suoi fan con tutto il suo amore, alternando note e parole, raccontando le fasi della sua vita e carriera, dai suoi primi passi in musica, alle sue cinque partecipazioni al Festival di Sanremo, fino ad arrivare al successo ottenuto in America e Sud America, ricordando gli incontri più importanti e anche i momenti più “difficili”, professionali e non, della sua vita.