RAI. Subito una “Candid Camera” e poi il ritorno di Arbore e Baudo

ARBORE E BAUDO SULLA RAMPA DI LANCIO. TORNERANNO NEL DAY TIME DELLA RAI

LO SVELA A IGOR RIGHETTI IL DIRETTORE DEL DAY TIME ANTONIO DI BELLA 

«Già a giugno, e vorremmo riproporla anche in autunno, sperimenteremo una nuova “Candid camera”, che prende lo spunto dal grande Nanni Loy, ma riproposta in chiave moderna grazie a Giorgio Squarcia e a un gruppo di giovani molto bravi. Credo che nei vecchi programmi Rai ci siano i germi per i nuovi programmi di domani». 

Antonio Di Bella, direttore Intrattenimento day time della Rai, svela un’importante novità del suo palinsesto estivo durante il suo “passaggio” a “L’autostoppista”, in onda oggi dalle 17 alle 18 su Rai Isoradio, seguitissimo format, molto amato anche dai giovani, nato dalla creatività del giornalista e conduttore radiotelevisivo Igor Righetti.

«Quale personaggio mi piacerebbe riportare in Rai? Sono un cultore dei vecchi giganti del passato» afferma Di Bella. «Sono amico personale di Renzo Arbore e Pippo Baudo. Il mio sogno è che vogliano ancora deliziarci con la loro cultura televisiva e non soltanto». 

“L’autostoppista”, in onda dal lunedì al giovedì dalle 17 alle 18 su Rai Isoradio, è il primo programma radiofonico pet friendly dove il co-conducente è il bassotto Byron, che interagisce con gli “autostoppisti” su temi legati ai diritti degli animali, ideato e condotto da Igor Righetti, il “papà” della celeberrima trasmissione quotidiana “Il ComuniCattivo” trasmessa per 12 anni consecutivi su Rai Radio 1 con versioni televisive su Rai2 e al Tg1 Libri su Rai1, e ideatore per Radio Rai, nel 2004, del primo radio reality a livello internazionale “In radio veritas” al quale parteciparono anche Mario Monicelli, Renzo Arbore e Giorgio Albertazzi. Per questo suo format crossmediale innovativo che ha subito riscosso grande successo su Rai Isoradio diretta da Angela Mariella, Righetti si è ispirato all’esilarante commedia “Il tassinaro” diretta e interpretata nel 1983 da suo cugino Alberto Sordi. In ogni puntata, il conduttore-conducente offre un passaggio sulla sua auto a personaggi celebri rimasti in panne, ignari, però, di salire a bordo di un prototipo di vettura mai entrato in produzione, in quanto anarchico e sovversivo. Grande attenzione viene rivolta anche al mondo dei social network con lo spazio “Le pet star dei social” dove l’influencer con oltre 200 mila follower, Lorenzo Castelluccio (@lorenzo.castelluccio), va alla scoperta di cani, gatti, ma anche furetti, pappagalli, galline, papere e maialini che sui loro account social hanno centinaia di migliaia o milioni di seguaci. “L’autostoppista” viaggia sulle frequenze di Rai Isoradio (103.3 e 103.5), sul sito e l’app RaiPlay Sound (www.raiplaysound.it/isoradio) e sul sito di Rai Isoradio dove si trovano anche le puntate in podcast.