RAI2. La notte dei debuttanti di “Cantacielo – Festival delle canzoni dell’anima”

Antonio Ventura Coburgo de Gnon

Di festival della canzone oramai in Italia se ne susseguono molti. Forse troppi. Se il più famoso è quello della Canzone Italiana di Sanremo, altri meno sbandierati e più di nicchia mettono in evidenza nuovi autori e nuovi interpreti, categorie che si stanno perdendo. 

Uno di queste kermesse è “Cantacielo – Festival della canzone dell’anima”: alla sua prima edizione, è in onda stanotte alle 23.50 su Rai2. Il brano vincitore “Per te figlio” parla dell’amore di una madre: scritto da Marcello Marrocchi e arrangiato dal maestro Romano Musumarra, è interpretato dalla quindicenne umbra Jessie Grace Smith. Jessie frequenta il secondo anno di liceo indirizzo scienze umane a Gubbio. Ama lo sport, gioca a Basket da quando aveva 7 anni, inizialmente nel mini-basket con la società del basket Gubbio, poi, nelle giovanili femminili della società di pallacanestro Umbertide PFU. Ama gli animali, sensibile e molto gentile, sa farsi volere bene da tutti.

L’orchestra di 22 elementi Lavorè Orchestra ha accompagnato i brani finalisti: Babols con Alice, Angelo Antonio Ferrara con Tutto può cambiare, Emilio Corbo e Patrizio De Simio con Sulla strada per il cielo, Mirael con Baila nell’anima, Fabio Piacentini e Ilaria Cristofari con Risvegli, Etimo con Qui (lettera all’uomo), ed infine, Fabio Fois con In un giorno di vento.  Hanno condotto la serata, Enrica Guidi, nota interprete de “I delitti del Barlume” e Leonardo Metalli.In giuria, con Dario Salvatori presidente, vi erano: Eugenio Arcidiacono, Donatella Pandimiglio, Francesca Chialà, Frate Alessandro Brustenghi, Gianfranco SciscioneGiorgio Flavio Pintus e Romano Musumarra. Alessandra Drusian e Fabio Ferri, i Jalisse, hanno aperto la serata con la sigla del festival per poi interpretare anche il brano “È proprio questo quello che ci manca”, messaggio di sprono e stimolo a continuare a far vivere nel presente ciò che di buono abbiamo saputo costruire in passato. Questo duo finalmente torna alla ribalta. Non si capisce il motivo delle loro continue esclusioni dai Festival di Sanremo, nonostante ogni anno abbiano provato a partecipare inviando un brano. Gli altri ospiti della serata, tra musica e performance, sono stati i gruppi musicali Neacò Heart Gospel in Music, i cantanti Matteo G. e Maurizio In, gli artisti Gianfranco PhinoGianfranco Lacchi e Daniele Si Nasce.