Renzi: la questione non è se i partiti daranno fiducia al Premier, ma se il Premier si fida ancora di loro

«Ormai è chiaro anche ai bambini: i Cinque Stelle sono i responsabili del disastro e dello sfacelo di questi giorni. Al Premier Draghi tocca oggi la valutazione: accogliere l’appello ad andare avanti, appello che viene da una larga fetta della società civile di questo Paese, o confermare le dimissioni e a quel punto credo che non ci siano alternative alle elezioni prima possibile (fine settembre, inizio ottobre). La vera questione non è se i partiti daranno fiducia al Premier, ma se il Premier dimostrerà di avere ancora fiducia nell’azione di questo Parlamento. Io spero che si vada avanti. Se Draghi non vuole, meglio andare tutti a casa e alle elezioni. Dei Cinque Stelle, per favore, non parliamo più»: lo dice il leader di Italia Viva Matteo Renzi.