Vivevano nel lusso sfrenato e percepivano reddito di cittadinanza 

I TRUFFATORI SONO TUTTI DI ETNIA SINTI E TUTTI IMPARENTATI FRA LORO

Facevano truffe online e vivevano in ville di lusso sparse fra la Toscana, il Friuli Venezia Giulia e il Veneto e viaggiavano in auto marcate Lamborghini e Porsche, ma non gli bastava: al gruppo di delinquenti il reddito di cittadinanza gli aveva fatto subito gola. La polizia postale ha scoperto e denunciato 11 persone, tra i 35 e i 40 anni, tutte di etnia sinti e tutte imparentate tra loro. Adesso debbono rispondere dell’accusa di associazione a delinquere finalizzata alla truffa.

Secondo gli investigatori avrebbero messo a segno centinaia di colpi che a avrebbero fruttato almeno 500 mila euro, ma gli inquirenti non escludono che possano essere molti di più. Sono in corso perquisizioni ad Altopascio (Lucca), Annone Veneto (Venezia), Chions e Cordenons (Pordenone).